Saggi Società

Fornero & C. (Assicurazioni)

Pubblicato il 3 gennaio 2013 su Saggi Società da Adam Vaccaro

QUELLO CHE SI DEVE ASSOLUTAMENTE SAPERE
Pensioni private, ecco a chi obbedisce la Fornero
14-12-2012 da
http://www.libreidee.org/

Lacrime di coccodrillo: Elsa Fornero piange in pubblico annunciando il taglio delle pensioni, ma in realtà lavora da anni proprio per questo. Obiettivo: consegnare al mercato finanziario privato il patrimonio delle pensioni pubbliche italiane, aggravando così anche il deficit dello Stato. Lo afferma Paolo Barnard, che insieme all’avvocato Paola Musu ha denunciato Mario Monti e Giorgio Napolitano per il “golpe finanziario” di fine 2011. Sono già un migliaio le denunce, sottoscritte in tutta Italia: Napolitano – di cui Barnard chiede l’impeachment in Parlamento – secondo il promotore italiano della Modern Money Theory avrebbe dovuto difendere l’Italia dall’attacco speculativo dello scorso anno. Invece, il capo dello Stato «non solo ha mancato nel suo compito supremo – lo accusa l’ex inviato di “Report” – ma è stato e continua a essere pienamente complice del sovvertimento democratico ad opera dei mercati finanziari e dell’Eurozona». Parla da solo, aggiunge il giornalista, il caso sconcertante di Elsa Fornero, da anni al servizio del sistema pensionistico privato.

Continua a leggere »

Fornero & C. (Assicurazioni)

Pubblicato il 3 gennaio 2013 su Saggi Società da admin

QUELLO CHE SI DEVE ASSOLUTAMENTE SAPERE
Pensioni private, ecco a chi obbedisce la Fornero
14-12-2012 da
http://www.libreidee.org/

Lacrime di coccodrillo: Elsa Fornero piange in pubblico annunciando il taglio delle pensioni, ma in realtà lavora da anni proprio per questo. Obiettivo: consegnare al mercato finanziario privato il patrimonio delle pensioni pubbliche italiane, aggravando così anche il deficit dello Stato. Lo afferma Paolo Barnard, che insieme all’avvocato Paola Musu ha denunciato Mario Monti e Giorgio Napolitano per il “golpe finanziario” di fine 2011. Sono già un migliaio le denunce, sottoscritte in tutta Italia: Napolitano – di cui Barnard chiede l’impeachment in Parlamento – secondo il promotore italiano della Modern Money Theory avrebbe dovuto difendere l’Italia dall’attacco speculativo dello scorso anno. Invece, il capo dello Stato «non solo ha mancato nel suo compito supremo – lo accusa l’ex inviato di “Report” – ma è stato e continua a essere pienamente complice del sovvertimento democratico ad opera dei mercati finanziari e dell’Eurozona». Parla da solo, aggiunge il giornalista, il caso sconcertante di Elsa Fornero, da anni al servizio del sistema pensionistico privato.

Continua a leggere »

DOPO UN ANNO DI GOVERNO MONTI

Pubblicato il 30 dicembre 2012 su Saggi Società da Adam Vaccaro

Un ripasso utile per chi vuole ragionare sui dati, esaminati da una visione diversa dal pensiero unico degli apparati dominanti a destra, al centro e a sinistra, che ci massacrano come unica soluzione possibile in cambio della promessa di salvarci. A.V.

********************************************************************************************************************

DOPO UN ANNO DI GOVERNO MONTI Franco Pinerolo

1) I CONTI PUBBLICI SONO PEGGIORATI (-Pil, + debito/Pil, + debito pubblico, – incasso di Iva, + fuga di capitali)

2) I CONTI IN TASCA SONO IN ROSSO (+ tasse, – salari, – consumi, – risparmio, + indebitamento, + mense della Caritas, + tagli a Comuni e Regioni, + costi per la corruzione).

Continua a leggere »

DOPO UN ANNO DI GOVERNO MONTI

Pubblicato il 30 dicembre 2012 su Saggi Società da admin

Un ripasso utile per chi vuole ragionare sui dati, esaminati da una visione diversa dal pensiero unico degli apparati dominanti a destra, al centro e a sinistra, che ci massacrano come unica soluzione possibile in cambio della promessa di salvarci. A.V.

********************************************************************************************************************

DOPO UN ANNO DI GOVERNO MONTI Franco Pinerolo

1) I CONTI PUBBLICI SONO PEGGIORATI (-Pil, + debito/Pil, + debito pubblico, – incasso di Iva, + fuga di capitali)

2) I CONTI IN TASCA SONO IN ROSSO (+ tasse, – salari, – consumi, – risparmio, + indebitamento, + mense della Caritas, + tagli a Comuni e Regioni, + costi per la corruzione).

Continua a leggere »

Dominio neoliberista

Pubblicato il 14 novembre 2012 su Saggi Società da Adam Vaccaro

L’AUSTERITÀ SOFFOCA L’ECONOMIA E LA VITA DEI CITTADINI

14 NOVEMBRE: IL RISVEGLIO DEI PIIGS

(Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia e Spagna)

UNA “CURA DA CAVALLO” INUTILE E FALLIMENTARE

KAPPAÒ TECNICO: I TANTI SACRIFICI ATTUATI DA MONTI HAN FATTO SALIRE IL DEBITO E SCENDERE IL PIL.

SOLIDARIETÀ AI PAESI PIIGS

“IMPORRE UNA MAGGIORE AUSTERITÀ È STATA UNA MOSSA NEGATIVA, CHE HA PEGGIORATO LA SITUAZIONE” (Prof. P. Krugman Premio Nobel economia)

SCACCO ALLA CRISI EUROPEA IN 30 MOSSE

Continua a leggere »

IL LAVORO È LA PRIORITÀ

Pubblicato il 21 ottobre 2012 su Saggi Società da Adam Vaccaro

IL LAVORO È LA PRIORITÀ

Franco Pinerolo

L’Italia è in piena emergenza economica e sociale: crescono la disoccupazione, il lavoro precario, i licenziamenti, le disuguaglianze, e chi è occupato spesso non ce la fa a sbarcare il lunario. La de-industrializzazione sta mettendo in ginocchio interi territori e portando alla disperazione: gli operai si danno fuoco per protesta, il numero dei suicidi tra i piccoli imprenditori non si conta più e tanti lavoratori rischiano la propria vita salendo sui tetti, sulle torri, sui campanili, sulle ciminiere, calandosi nelle profondità della terra per rompere il muro di silenzio e porre fine a una situazione drammatica a cui l’inerzia del governo Monti li ha condannati.

Continua a leggere »

CAPITALISMO CATASTROFICO

Pubblicato il 5 settembre 2012 su Saggi Società da Adam Vaccaro

I tagli degli ammortizzatori sociali di Monti-Fornero

Pubblicato il 14 maggio 2012 su Saggi Società da Adam Vaccaro

RIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI NEL DISEGNO DI LEGGE MONTI – FORNERO

L’ASPI, LA NUOVA INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE

L’Assicurazione sociale per l’impiego (AspI) è il nuovo ammortizzatore sociale. Parte subito, ma la piena applicazione sarà solo dal 2017, e fino ad allora funzioneranno ancora le diverse tipologiedi cassa integrazione e la mobilità. Sarà finanziata da un costo dai lavoratori a tempo indeterminato, dai fondi della Cig in deroga, e da un aumento dei contributi su tutti i contratti a termine, per i quali questo onere contributivo non è accompagnato da un tetto minimo salariale, e quindi il rischio è che certi (im)prenditori, per pagare la tassa, finiscano per ridurre lo stipendio ai lavoratori precari, caricando sulle loro spalle i maggiori costi imposti dalla riforma. Per usufruire dell’ ASpI bisogna avere almeno due anni di anzianità assicurativa e 52 settimane di lavoro nell’ultimo biennio.

Continua a leggere »

PRECARI NELLA RIFORMA MONTI–FORNERO

Pubblicato il 2 maggio 2012 su Saggi Società da Adam Vaccaro

Cosa si sta realmente facendo con il governo Monti-Fornero, tra le prediche dei Napolitano e chierici ABC, i tormentoni su art. 18 e antipolitica? Intanto i poteri forti non sono scalfiti e il lavoro diventa (altro che fondamento della Repubblica!) sempre più merce usa e getta senza dignità.

Continua a leggere »

IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO

Pubblicato il 16 aprile 2012 su Saggi Società da Adam Vaccaro

Segue una analisi, in 3 parti, di Franco Pinerolo, della cosiddetta “Riforma del Lavoro”. E’ un orientamento condiviso non solo da lavoratori e parecchi economisti, ma anche da non pochi imprenditori, che mostra come quella del governo Monti sia una controriforma sorretta da menzogne e falsa coscienza di una ottocentesca ideologia liberista. Una politica economica avallata da una sinistra inesistente e fondata su idee fallite entro lo stesso orizzonte “neo” capitalistico, che esalterà ingiustizie e depressione per non toccare parassitismi e squilibri. L’Italia e buona parte dell’Europa diventano banco di prova di un capitalismo dei primordi, fondato su povertà e miseria dei più. E per i partiti politici, perlopiù ridotti a esoscheletri corrotti e parassitari che si autonominano pilastri di democrazia, questa sarebbe l’unica soluzione che possiamo immaginare. Il problema è perciò, per chi cerca di riflettere criticamente, in primo luogo culturale.

Continua a leggere »


Benvenuto

Sei sul sito di Milanocosa, l'associazione culturale che svolge attività di promozione culturale secondo criteri di ricerca interdisciplinare con l'obiettivo di favorire la circolazione e il confronto fra linguaggi, ambiti e saperi diversi, spesso non comunicanti tra loro. - Libri