Pinerolo

DOPO UN ANNO DI GOVERNO MONTI

Pubblicato il 30 dicembre 2012 su Saggi Società

Un ripasso utile per chi vuole ragionare sui dati, esaminati da una visione diversa dal pensiero unico degli apparati dominanti a destra, al centro e a sinistra, che ci massacrano come unica soluzione possibile in cambio della promessa di salvarci. A.V.

********************************************************************************************************************

DOPO UN ANNO DI GOVERNO MONTI Franco Pinerolo

1) I CONTI PUBBLICI SONO PEGGIORATI (-Pil, + debito/Pil, + debito pubblico, – incasso di Iva, + fuga di capitali)

2) I CONTI IN TASCA SONO IN ROSSO (+ tasse, – salari, – consumi, – risparmio, + indebitamento, + mense della Caritas, + tagli a Comuni e Regioni, + costi per la corruzione).

Continua a leggere »

DOPO UN ANNO DI GOVERNO MONTI

Pubblicato il 30 dicembre 2012 su Saggi Società

Un ripasso utile per chi vuole ragionare sui dati, esaminati da una visione diversa dal pensiero unico degli apparati dominanti a destra, al centro e a sinistra, che ci massacrano come unica soluzione possibile in cambio della promessa di salvarci. A.V.

********************************************************************************************************************

DOPO UN ANNO DI GOVERNO MONTI Franco Pinerolo

1) I CONTI PUBBLICI SONO PEGGIORATI (-Pil, + debito/Pil, + debito pubblico, – incasso di Iva, + fuga di capitali)

2) I CONTI IN TASCA SONO IN ROSSO (+ tasse, – salari, – consumi, – risparmio, + indebitamento, + mense della Caritas, + tagli a Comuni e Regioni, + costi per la corruzione).

Continua a leggere »

Dominio neoliberista

Pubblicato il 14 novembre 2012 su Saggi Società

L’AUSTERITÀ SOFFOCA L’ECONOMIA E LA VITA DEI CITTADINI

14 NOVEMBRE: IL RISVEGLIO DEI PIIGS

(Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia e Spagna)

UNA “CURA DA CAVALLO” INUTILE E FALLIMENTARE

KAPPAÒ TECNICO: I TANTI SACRIFICI ATTUATI DA MONTI HAN FATTO SALIRE IL DEBITO E SCENDERE IL PIL.

SOLIDARIETÀ AI PAESI PIIGS

“IMPORRE UNA MAGGIORE AUSTERITÀ È STATA UNA MOSSA NEGATIVA, CHE HA PEGGIORATO LA SITUAZIONE” (Prof. P. Krugman Premio Nobel economia)

SCACCO ALLA CRISI EUROPEA IN 30 MOSSE

Continua a leggere »

IL LAVORO È LA PRIORITÀ

Pubblicato il 21 ottobre 2012 su Saggi Società

IL LAVORO È LA PRIORITÀ

Franco Pinerolo

L’Italia è in piena emergenza economica e sociale: crescono la disoccupazione, il lavoro precario, i licenziamenti, le disuguaglianze, e chi è occupato spesso non ce la fa a sbarcare il lunario. La de-industrializzazione sta mettendo in ginocchio interi territori e portando alla disperazione: gli operai si danno fuoco per protesta, il numero dei suicidi tra i piccoli imprenditori non si conta più e tanti lavoratori rischiano la propria vita salendo sui tetti, sulle torri, sui campanili, sulle ciminiere, calandosi nelle profondità della terra per rompere il muro di silenzio e porre fine a una situazione drammatica a cui l’inerzia del governo Monti li ha condannati.

Continua a leggere »

Menzogne e massacri neoliberisti e “inerzia dei giusti”

Pubblicato il 16 giugno 2012 su Temi e Riflessioni

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai mascalzoni, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare.” A. Einstein ——————————————— IL LAVORO IN PIAZZA Franco Pinerolo

La riforma Fornero del lavoro, la disaffezione dalla politica, le politiche economiche di destra non eque e senza opposizione, hanno tutti una medesima radice comune: l’errore neoliberista.

In questi giorni una serie di grandimobilitazioni del mondo del lavoro sta attraversando il Paese. Fiom, Sindacati Confederali, Sindacati autonomi e di base, fino al variegato mondo del lavoro precario scendono in piazza per manifestare le preoccupazioni per una crisi senza fine e l’insofferenza verso le politiche economiche dell’Unione europea e del governo Monti.

Continua a leggere »

Iene stupide al governo

Pubblicato il 2 giugno 2012 su Temi e Riflessioni

LA RIFORMA DEL LAVORO APPENA APPROVATA AL SENATO PEGGIORA I DIRITTI DEI LAVORATORI, DEI PRECARI E DEI DISOCCUPATI.

NO A UN TESTO BLINDATO ALLA CAMERA DEI DEPUTATI, SI A MIGLIORAMENTI SOSTANZIALI SOSTENUTI DALLA MOBILITAZIONE GENERALE.

Voltando le spalle ai lavoratori, impedendo i miglioramenti necessari a colpi di fiducia con un atto di imperio inaudito che certifica la sospensione della democrazia nel nostro Paese, il Senato ha approvato il Ddl Fornero, ovvero la cosiddetta “riforma del mercato del lavoro e degli ammortizzatori sociali”, e ora la parola passa alla Camera. È una riforma che non piace a nessuno: aumenta i licenziamenti, non interviene sufficientemente nel contrasto alla precarietà, riduce le tutele per chi si ritrova disoccupato e non serve allo sviluppo. Dunque è un provvedimento sbagliato e dannoso che non risolve ma aggrava i problemi del Paese, è un atto di violenza contro i diritti dei lavoratori e per questo non si può rinunciare a produrre le correzioni necessarie alla Camera per rendere socialmente accettabili le riforme.

Continua a leggere »

I tagli degli ammortizzatori sociali di Monti-Fornero

Pubblicato il 14 maggio 2012 su Saggi Società

RIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI NEL DISEGNO DI LEGGE MONTI – FORNERO

L’ASPI, LA NUOVA INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE

L’Assicurazione sociale per l’impiego (AspI) è il nuovo ammortizzatore sociale. Parte subito, ma la piena applicazione sarà solo dal 2017, e fino ad allora funzioneranno ancora le diverse tipologiedi cassa integrazione e la mobilità. Sarà finanziata da un costo dai lavoratori a tempo indeterminato, dai fondi della Cig in deroga, e da un aumento dei contributi su tutti i contratti a termine, per i quali questo onere contributivo non è accompagnato da un tetto minimo salariale, e quindi il rischio è che certi (im)prenditori, per pagare la tassa, finiscano per ridurre lo stipendio ai lavoratori precari, caricando sulle loro spalle i maggiori costi imposti dalla riforma. Per usufruire dell’ ASpI bisogna avere almeno due anni di anzianità assicurativa e 52 settimane di lavoro nell’ultimo biennio.

Continua a leggere »

PRECARI NELLA RIFORMA MONTI–FORNERO

Pubblicato il 2 maggio 2012 su Saggi Società

Cosa si sta realmente facendo con il governo Monti-Fornero, tra le prediche dei Napolitano e chierici ABC, i tormentoni su art. 18 e antipolitica? Intanto i poteri forti non sono scalfiti e il lavoro diventa (altro che fondamento della Repubblica!) sempre più merce usa e getta senza dignità.

Continua a leggere »

IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO

Pubblicato il 16 aprile 2012 su Saggi Società

Segue una analisi, in 3 parti, di Franco Pinerolo, della cosiddetta “Riforma del Lavoro”. E’ un orientamento condiviso non solo da lavoratori e parecchi economisti, ma anche da non pochi imprenditori, che mostra come quella del governo Monti sia una controriforma sorretta da menzogne e falsa coscienza di una ottocentesca ideologia liberista. Una politica economica avallata da una sinistra inesistente e fondata su idee fallite entro lo stesso orizzonte “neo” capitalistico, che esalterà ingiustizie e depressione per non toccare parassitismi e squilibri. L’Italia e buona parte dell’Europa diventano banco di prova di un capitalismo dei primordi, fondato su povertà e miseria dei più. E per i partiti politici, perlopiù ridotti a esoscheletri corrotti e parassitari che si autonominano pilastri di democrazia, questa sarebbe l’unica soluzione che possiamo immaginare. Il problema è perciò, per chi cerca di riflettere criticamente, in primo luogo culturale.

Continua a leggere »

Forma e Sostanza del Governo Monti

Pubblicato il 19 marzo 2012 su Temi e Riflessioni

Quali sono i fondamenti di visione politica, economica e culturale che guidano l’azione “tecnica” del Governo Monti (e delle forze parlamentari che lo sostengono)? E’ vero che c’è relazione tra aumento della flessibilità del lavoro e aumento della produttività o è vero il contrario? Quali alternative ai risultati di impoverimento economico e umano dei più perseguiti da Monti e dalle forze dominanti in Europa e nel Mondo? E’ una azione tecnica neutra o si tratta della inflessibile esecuzione di una sentenza politica di desertificazione sociale? Domande cui un altro intervento di F. Pinerolo, risponde con consueta ricchezza di dati e argomenti.

Continua a leggere »


Benvenuto

Sei sul sito di Milanocosa, l'associazione culturale che svolge attività di promozione culturale secondo criteri di ricerca interdisciplinare con l'obiettivo di favorire la circolazione e il confronto fra linguaggi, ambiti e saperi diversi, spesso non comunicanti tra loro. - Libri