Scrittura e Letture

Viteliù – Nicola Mastronardi

Pubblicato il 22 settembre 2018 su Scrittura e Letture da Adam Vaccaro

VITELIÙ – IL NOME DELLA LIBERTÀ
Nicola Mastronardi
Itaca srl, Castel Bolognese, 2012

UNA STORIA MAGISTRALE
Adam Vaccaro

Un arco di storia sconosciuto o conosciuto solo per scorci, raccontati perloppiù da chi, nel secolare scontro storico tra Popoli Sanniti e Impero Romano, ha prevalso. Qui la narrazione è fatta dalla parte dei Sanniti, sopraffatti, ma al tempo stesso fonte di contributi decisivi nella definizione di quella unicità e molteplicità, da essi per primi chiamata Viteliù-Italia. Il che è stato possibile, perché hanno tenacemente resistito e difeso il nucleo prezioso della loro identità.
Al centro, c’è dunque quest’ultima complessa tematica di una narrazione avvincente, che oggi ci offre una misura che va ben oltre il quadro storico, pur documentatissimo e sorretto da una immaginazione e una scrittura dense di poesia. Grazie alle quali dalla materia storica emergono e rimangono impressi nella memoria del lettore personaggi ed emozioni di una tragedia e una etnia, che i peggiori sogni imperiali di Roma hanno tentato ripetutamente di cancellare.
Sono sogni di dominio e di potere assoluti che nel corso della Storia hanno replicato molte forme di mostri e orrori. E che, anche nella contemporaneità, fanno apparire non di rado molti inni alla civiltà, alla democrazia, alla libertà e ai diritti umani, declamazioni retoriche e utopie lontane, a fronte di una sorta di tsunami che incrocia tecnologia e oligarchie economico-finanziarie.
Al centro di questo libro straordinario c’è quindi una passione di conoscenza di sé e dell’altro, che per me è l’asse portante di ogni discorso sulla libertà: senza di esso, quest’ultima diventa una declinazione (solo) ideologica. Occorre, prima di tutto, acquisire coscienza e cultura per saper custo-dire la propria identità. Che o è collettiva, o non è, perché l’identità individuale, senza una connessione viva con una comunità, diventa delirante e miserevole individualismo. Ma l’ideologia oggi dominante è questa: diceva la Thatcher, la società non esiste, esistono gli individui.
Questo libro è dunque importante, perché inanella una storia – fatta di tante storie – che mostra il contrario. Per questo è, non solo conoscenza, coscienza e riconoscenza dovute a un passato che appartiene a tutta l’Italia (e, a mio parere, non solo), ma attualissima sollecitazione a ricostruire un pensiero critico rispetto alle tremende e antropologicamente distruttive tendenze in atto. Le quali non sono solo produttive di caos violento, guerre e imbarbarimenti di un capitalismo finanziario imperialistico, che rivendica libertà da ogni regola e condizionamento. Sono premesse e condizioni che storicamente hanno già mostrato risultanze regressive, con ripartizioni della ricchezza tendenzialmente precapitalistiche e medioevali.
Questo libro è quindi – non solo per l’Autore o per chi come me, sente e riconosce le proprie radici sannitiche – un salutare ricostituente vitale di quella intelligenza della contemporaneità, carente nonostante la sovrabbondanza di informazioni, senza la quale la libertà diventa un fantasma e con essa un disegno di futuro, per i più, difficile e oscuro.
Settembre 2018

Continua a leggere »

Roberto Sanesi: “Ho sognato la vita…”

Pubblicato il 20 settembre 2018 su Scrittura e Letture da Adam Vaccaro

“Ho sognato la vita…”
(Rapporto informativo, I, 1966)

Vincenzo Guarracino

Roberto Sanesi nasce il 18 gennaio del 1930, a Milano, da una modesta famiglia di origine pratese (il padre, Angelo, è infatti un restauratore di mobili), che si era trasferita nel capoluogo lombardo in cerca di migliori condizioni di vita e di lavoro.
Durante l’infanzia, si appassiona precocemente al teatro. Come in seguito racconterà, il rinvenimento in casa del nonno di un numero considerevole di libretti d’opera, alimentano in lui il gusto per la lettura e successivamente per la scrittura: “A furia di leggere libretti d’opera mi aveva preso l’idea del teatro. Avrò avuto sette o otto anni quando passai un’estate a Galciana nella parrocchia del prozio Arturo. Nel pomeriggio andavo in fondo all’orto e davo inizio a un dramma, per lo più di cappa e spada”. È proprio il prozio Arturo, parroco di Galciana, un paesino non lontano da Prato, a incoraggiarlo e guidarlo alla scrittura: “Sotto un gazebo nell’orto della parrocchia, al tavolo di pietra, in certi pomeriggi estivi trafitti dal ronzio delle vespe in sospeso su certe susine claudie o damaschine quasi completamente sfatte, fingevo di scrivere drammi cavallereschi. Lo zio Arturo mi veniva alle spalle, leggeva, mi diceva che non potevo limitarmi a far entrare in scena il Conte di Vallombrosa lasciandolo in silenzio. ‘Sennò non succede mai nulla’”, confida in una nota commossa alla poesia Lo zio di Galciana (nell’antologia L’incendio di Milano e altre poesie, 1995).
Nel ‘42, in conseguenza della guerra, assieme alla famiglia ripara a Prato, dove resta fino al ‘45. Risale a questo periodo una passione precoce per la poesia, solo per pudore qualificata come “artificio inutile” (in Rapporto informativo, II, 1966), che si traduce nella composizione di testi che rivelano un talento già promettente. Di questi, alcuni confluiranno nell’antologia Poeti italiani contemporanei, curata nel ’47 da Pietro Bernardini e pubblicata a Rovigo; altri, invece, si ritrovano nella raccolta Ora vorrei che l’angelo, pubblicata postuma, nel 2002, a cura della moglie Anita, presso le edizioni Il Bulino di Roma, con incisioni di Mario Raciti.
………………………………………………..
Leggi tutto in

Continua a leggere »

Luigia Sorrentino sul blog di Poesia della Rai – RaiNews

Pubblicato il 11 giugno 2018 su Scrittura e Letture da Adam Vaccaro

Segnalo il post che Luigia Sorrentino, curatrice su Rai News de Il primo Blog di poesia della Rai, ha dedicato alla mia poesia.

Leggi e commenta su:

http://poesia.blog.rainews.it/2018/06/adam-vaccaro-fare-poesia-oggi/#more-62130

Adam Vaccaro

I MONDI CHE SIAMO -Eleonora Fiorani

Pubblicato il 8 ottobre 2017 su Saggi Società da Adam Vaccaro

ChiAmaMilano

Via Laghetto 2 – Milano

24 ottobre 2017 – H 17,30

Associazione Culturale Milanocosa
presenta
A cura di Adam Vaccaro

I MONDI CHE SIAMO
Nel tempo delle ritornanze

di
Eleonora Fiorani
Lupetti Editori 2016

***
Dialogano con L’Autrice
Fabrizio Schiaffonati – Architetto e Professore al Politecnico di Milano
Adam Vaccaro – Poeta e critico

***
Un libro che si misura con i nodi cruciali che contraddistinguono l’epoca che viviamo, “che non ha ancora trovato un’adeguata definizione dopo quella di postmoderno di Lyotard”, il che implica una nuova “visione del tempo che mette in campo non solo la contemporaneità di presente-passato e futuro, ma i molti e diversi tempi che si intrecciano o si oppongono in uno spazio dilatato all’intero globo”, ”in cui si articolano le relazioni tutt’altro che pacificate tra locale e globale”.
Un libro che apre il nostro sguardo e ci invita a dare corpo
a una visione altra e oltre l’ideologia dominante.

Continua a leggere »

PASSIONE POESIA

Pubblicato il 12 febbraio 2017 su Eventi Milanocosa da Adam Vaccaro

Biblioteca Sormani

Sala del Grechetto – Via Francesco Sforza 7

e Milanocosa

invitano a Passione Poesia

Letture di poesia contemporanea – CFR Edizioni

Un’opera che si caratterizza per vastità, molteplicità e qualità di scelte e contributi

27 Febbraio 2017 – h. 17,30

Intervengono i curatori

Sebastiano Aglieco, Luigi Cannillo, Nino Jacovella

.

coordina

Adam Vaccaro

Tra i saggisti e i poeti presenti nel volume interverranno:
Cristina Annino, Corrado Bagnoli, Marco Bellini, Rinaldo Caddeo, Pasqualina Deriu,

Gabriela Fantato, Ivan Fedeli, Vincenzo Frungillo, Bianca Garavelli, Stefano Guglielmin
Michele Montorfano, Luisa Pianzola, Maria Pia Quintavalla, Giancarlo Pontiggia

Continua a leggere »

Il Fiore della Poesia Italiana

Pubblicato il 9 novembre 2016 su Eventi Suggeriti da Maurizio Baldini

Via Laghetto 2 – Milano

23 novembre 2016 – h. 17,30

Associazione Culturale Milanocosa

in collaborazione con puntoacapo Editrice

presenta

a cura di Adam Vaccaro

Il Fiore della Poesia Italiana

Intervengono i curatori

Mauro Ferrari, Vincenzo Guarracino, Emanuele Spano

Con Reading dei poeti presenti nel II Tomo dell’opera

Sebastiano Aglieco, Silvio Aman, Marco Beck, Eleonora Bellini, Rinaldo Caddeo,Luigi Cannillo, Luigi Cannone, Antonietta dell’Arte, Antonio Donadio, Laura Garavaglia, Franca Grisoni, Gianfranco Isetta, Marco Maggi, Marco Marangoni, Angela Passarello, Luisa Pianzola, Maria Pia Quintavalla, Filippo Ravizza, Mario Rondi, Pierangela Rossi, Alberto Schieppati, Massimo Scrignoli, Ivana Tanzi, Adam Vaccaro

Entrata libera

scarica la locandina

Info:

ChiAmaMilano – Via Laghetto 2, www.chiamamilano.itnegozio@chiamamilano.it, T. 0276394142 Associazione Culturale Milanocosa – www.milanocosa.itinfo@milanocosa.it – T. 3477104584

Continua a leggere »

AttraversaMenti-Serata Auser

Pubblicato il 10 maggio 2015 su Eventi Milanocosa da Maurizio Baldini

Auser Corsico

Via G. Falcone 5/7 – Corsico

e Milanocosa

invitano a AttraversaMenti

16 maggio 2015 – ore 21,00

La Vita – La Poesia

Incontro con i Poeti:

Claudia Azzola, Luigi Cannillo, Laura Cantelmo,

Aky Vetere, Adam Vaccaro

coordina

Adam Vaccaro

————————————————

Milanocosa è una Associazione Culturale che da oltre 15 anni realizza iniziative di promozione dei linguaggi contemporanei volti a una maggiore conoscenza della complessa realtà in cui viviamo. L’espressione poetica può essere uno di questi linguaggi e questo incontro si propone di offrirne alcuni esempi ed esperienze.

Continua a leggere »

AttraversaMenti-Chelsea Editions

Pubblicato il 22 aprile 2015 su Eventi Milanocosa da Maurizio Baldini

La Casa dei Diritti

Via De Amicis 10 – Milano

e Milanocosa

invitano ad AttraversaMenti

12 maggio 2015 – ore 18,00

Incontro con

con gli Autori di Chelsea Editions, New York:

Cristina Annino, Stefano Guglielmin e Adam Vaccaro

coordina

Adam Vaccaro

con contributi di:

Laura Cantelmo e Maurizio Cucchi

————————————————

Chelsea Editions, New York, fondata e diretta da Alfredo De Palchi, svolge da decenni una funzione preziosa volta alla conoscenza in America della poesia italiana contemporanea.

Continua a leggere »

Settimana della lettura

Pubblicato il 8 aprile 2015 su Eventi Suggeriti da Maurizio Baldini

scarica la locandina (9MB)

Rivista l’incantiere

Pubblicato il 2 febbraio 2015 su Saggi Poesia da Maurizio Baldini

Adam Vaccaro

Le ruote di Gino

Sognava già l’anima bambina di Gino
travolta dal profumo di quelle olive
spremute da macine che ruotavano
ruotavano inesauste come i rulli
invisibili che comandano stelle
e quel moto di vita che spilla

il liquore divino – linfa di
amore che fa capire perché
un mestolo d’olio capochino
faceva di un pastore un re. E ho
anch’io sentito cantare quell’anima
mentre mi spingevi sul trespolo

delle ruote in festa del tuo universo
a fare mio l’alone del più intenso
odoroso di questo frantoio oramai
tuo trono in-fuso nel tuo cuore di
luce e moti d’anime e stelle – ‘sì
che il tuo braccio si fece voce, sali
sali, a farti inebriare della stessa mia

Continua a leggere »


Benvenuto

Sei sul sito di Milanocosa, l'associazione culturale che svolge attività di promozione culturale secondo criteri di ricerca interdisciplinare con l'obiettivo di favorire la circolazione e il confronto fra linguaggi, ambiti e saperi diversi, spesso non comunicanti tra loro. - Libri