Anticipazioni – Roberto Bertoldo

Pubblicato il 15 giugno 2021 su Anticipazioni da Adam Vaccaro

Anticipazioni
Vedi a: http://www.milanocosa.it/recensioni-e-segnalazioni/anticipazioni
Progetto a cura di Adam Vaccaro, Luigi Cannillo e Laura Cantelmo – Redazione di Milanocosa
*****

Roberto Bertoldo
Inediti
***
Nota di lettura di Adam Vaccaro
***

Nota di poetica
Ringrazio Milanocosa per avermi fatto conoscere, con le sue iniziative, degli ottimi poeti a riprova che la poesia è ancora viva, e aderisco al suo invito con questi inediti, anche se non so quanto possano essere rappresentativi della mia scrittura ormai purtroppo più che cinquantennale. Annotare i propri testi è operazione al contempo necessaria e impropria, necessaria perché bisognerebbe sempre giudicare le opere all’interno del mondo culturale ed emotivo dell’autore, e impropria perché c’è una netta differenza tra espressione e decodificazione, anche riguardo alle proprie produzioni. In ogni caso, almeno per chiarire l’uso che spesso faccio della prima persona singolare, non ho mai scritto testi esplicitamente autobiografici, ogni verso che scrivo è in verità prodotto da una tensione empatica, da questo proviene il taglio esplicitamente civile di molte mie poesie, che cercano di mettersi nei panni dei diseredati, dei sofferenti, dei vilipesi. In pratica, dei bambini che hanno subito una violenza, degli amanti bistrattati, dei ribelli, dei popoli feriti, insomma degli ultimi. Così la mia poesia può assumere tinte tragiche, di denuncia, ma sempre all’interno di quel flusso di immagini intersemiche, sonorità spesso esacerbate, brutture metriche, affastellamenti di figure retoriche che conducono ad una scrittura che, a posteriori, ho chiamato tonosimbolismo. Non c’è dunque nella mia poesia una ricerca estetica, è il contenuto, e con questo intendo anche la mia natura emotiva e intellettuale, a determinare lo stile.

Continua a leggere »

A partire da Dante – 4a Tappa Zoom

Pubblicato il 10 giugno 2021 su Eventi Milanocosa da Adam Vaccaro

La Presenza di Dante a 700 anni dalla morte.
Testimonianze di voci contemporanee.
————————————————————
4° Incontro Zoom
————————
Adam Vaccaro ti sta invitando a una riunione pianificata in Zoom.

Ora: 16 giu 2021 4:45 PM

Entra nella riunione in Zoom
https://us04web.zoom.us/j/73094102812?pwd=OE5hTzY4ZWFzZlpWMHBBQndwK2FEQT09

ID riunione: 730 9410 2812
Passcode: 7V4T94
***

Continua a leggere »

A partire da Dante – Progetto Bookcity 2021 – 4a Tappa

Pubblicato il 8 giugno 2021 su Eventi Milanocosa da Adam Vaccaro

La Presenza di Dante a 700 anni dalla morte.
Testimonianze di voci contemporanee.

***

A partire da Dante

Progetto di Milanocosa per BookCity Milano 2021

Proposto da Rinaldo Caddeo e definito con contributi di:

Claudia Azzola, Rinaldo Caddeo, Laura Cantelmo, Luigi Cannillo,

Gabriella Galzio, Giacomo Graziani, Paolo Quarta,

Fausta Squatriti, Adam Vaccaro

***
Realizzazione a cura di Adam Vaccaro

con

Letture e Intermezzi a cura di Barbara Gabotto e Giacomo Guidetti

***

A partire da oggi e fino a ottobre, pubblicheremo post dedicati ai contributi degli Autori partecipanti. A ogni post,

Continua a leggere »

Anticipazioni – Mariella De Santis

Pubblicato il 1 giugno 2021 su Anticipazioni da Adam Vaccaro

Anticipazioni
Vedi a: http://www.milanocosa.it/recensioni-e-segnalazioni/anticipazioni
Progetto a cura di Adam Vaccaro, Luigi Cannillo e Laura Cantelmo – Redazione di Milanocosa

*****

Mariella De Santis

4 Inediti

Con commento di Laura Cantelmo
***

Note di poetica
Quello che so di me e che posso dire persistente nel tempo, è l’attenzione al ritmo, l’avversione per l’eccesso di aggettivazione e alle parole di moda. Per quello che invece riguarda quello che meglio saprebbe dire un critico, quello che so è che mi interessa lavorare su un progressivo contenimento dell’IO quale oggetto di osservazione e l’allenamento a guardare nel buio, nelle zone di penombra. Sono di indole temeraria e mi trovo spesso a fissare il sole come un’abitante del tempio di Segesta. Da qui l’eccesso vestito di quotidiano, direi un’operazione di incorporamento, più che altro…

Continua a leggere »

A partire da Dante – 3A Tappa Zoom

Pubblicato il 28 maggio 2021 su Eventi Milanocosa da Adam Vaccaro

La Presenza di Dante a 700 anni dalla morte.

Testimonianze di voci contemporanee.

———————————————————–

3° Incontro Zoom

Breve resoconto

Grazie per quanto fruito, con merito di tutti i partecipanti (autori e pubblico), nel corso della 3a Tappa del Progetto dedicato a Dante. E faccio seguire, come con i precedenti incontri Zoom, un sintetico resoconto, invitando altri interessati a non perdere i prossimi. Perché sono momenti di arricchimenti tematici, che vanno ben oltre il letterario – dal filosofico allo scientifico – grazie a Dante. Una immensità che va Oltre (metafora centrale del suo viaggio) ogni sua collocazione strumentale, ideologica o teologica. Che fornisce a noi contemporanei strumenti e sollecitazioni di pensiero critico, oggi penosamente carente, rispetto alle ideologie dominanti, entro gli appiattimenti identitari e mercantili interconnessi al capitalismo globalizzato. Mi compiaccio anche dei rilievi dei presenti che hanno apprezzato le modalità di svolgimento da me cercate, colloquiali, agili e comunicative, avulse da ridicole cattedratiche categoricità (oggi prevalenti nei bla bla mediatici), dando spazio ad aperture interroganti intrinseche al multiverso dantesco. Erano specifici obiettivi di questo ramo del Progetto, di non lasciare i diversi contributi come mattoncini separati e affiancati, ma di farne materie e momenti di arricchimenti condivisi entro l’illuminante viaggio dantesco.

Continua a leggere »

Anticipazioni Zoom – 3a Terna

Pubblicato il 26 maggio 2021 su Anticipazioni da Adam Vaccaro

Anticipazioni Zoom
———————————————————————————————————————–
Adam Vaccaro ti sta invitando a una riunione pianificata in Zoom.

Argomento: Zoom meeting invitation – Riunione Zoom di Adam Vaccaro
Ora: 30 mag 2021 06:30 PM
Amsterdam, Berlino, Roma, Stoccolma, Vienna

Continua a leggere »

A Giancarlo Majorino

Pubblicato il 25 maggio 2021 su Senza categoria da Adam Vaccaro

Ospitiamo con gratitudine le parole che seguono di Angelo Lumelli, dedicate – tra memorie e riflessione critica –  al comune amico e poeta appena scomparso. E mi riservo di dedicare al più presto a Giancarlo una pagina di Milanocosa, con contributi e testimonianze di alcuni di coloro che più hanno avuto con lui – come persona e presenza di rilievo nel panorama della cultura milanese – scambi affettivi e occasioni di stimoli creativi.

Adam Vaccaro

——————————————————————————

Continua a leggere »

A partire da Dante – Progetto BookCity 2021 – 3a Tappa

Pubblicato il 24 maggio 2021 su Eventi Milanocosa da Adam Vaccaro

La Presenza di Dante a 700 anni dalla morte.
Testimonianze di voci contemporanee.

***

A partire da Dante

Progetto di Milanocosa per BookCity Milano 2021

Proposto da Rinaldo Caddeo e definito con contributi di:

Claudia Azzola, Rinaldo Caddeo, Laura Cantelmo, Luigi Cannillo,

Gabriella Galzio, Giacomo Graziani, Paolo Quarta,

Fausta Squatriti, Adam Vaccaro

***
Realizzazione a cura di Adam Vaccaro

A partire da oggi e fino a ottobre, pubblicheremo post dedicati ai contributi degli Autori partecipanti. A ogni post,

Continua a leggere »

E’ mancato Giancarlo Majorino

Pubblicato il 20 maggio 2021 su Senza categoria da Adam Vaccaro

Questa mattina – dopo un periodo di problemi crescenti – è mancato Giancarlo Majorino.

Per me è stato, oltre che un amico, una fonte notevole di sollecitazioni, attraverso oltre quarant’anni di scambi, collaborazioni e confronti, sia sul piano della creazione poetica che su quello della ricerca teorica. Uno dei poeti tra i più significativi e ricchi di forme e pensiero critico, nell’arco dei decenni a cavallo tra il 900 e il nuovo millennio. Presidente della Casa della Poesia di Milano, dalla sua costituzione nel 2005 a oggi, non ha mai smesso di creare testi che spesso diventavano materia di letture incrociate delle reciproche nuove elaborazioni, nel suo studio colmo di libri e carte. Di tali testi ne feci un post di Anticipazioni, che qui ripropongo, con alcuni intensi frammenti che accompagnai con una mia nota di lettura – vedi a http://www.milanocosa.it/anticipazioni/anticipazioni-giancarlo-majorino.

Continua a leggere »

Anticipazioni – Marco Bellini

Pubblicato il 15 maggio 2021 su Anticipazioni da Adam Vaccaro

Anticipazioni
Vedi a: http://www.milanocosa.it/recensioni-e-segnalazioni/anticipazioni
Progetto a cura di Adam Vaccaro, Luigi Cannillo e Laura Cantelmo – Redazione di Milanocosa

*****

Marco Bellini

Tre inediti
***
Nota di lettura di Luigi Cannillo
***

Riflessioni sulla poetica e su ciò che agita la scrittura in versi
Definire e mettere a fuoco la propria poetica significa provare a fissare qualcosa che, almeno nei suoi elementi periferici, muta continuamente nutrendosi di nuove esperienze e di letture in grado di suggerire modalità e percorsi insoliti. Contemporaneamente esiste un fulcro centrale composto da più “forze” destinate ad interagire e dialogare costantemente. Tenterò qui di descrivere almeno alcune di queste componenti che, nel loro insieme dinamico, determinano quel “precipitato” vivo e pulsante che chiamiamo scrittura poetica. Forse, potrei dire che, nella mia esperienza, fare poesia significa tentare di dare ascolto a quello stato primario dotato di forza germinativa che rappresenta il nucleo profondo a cui sento di rispondere. Certamente, è importante porre il proprio sguardo sul mondo, lasciando che il reale ci tocchi e attraversi, per poi esprimere una capacità di identificazione con il processo che definisce la vita stessa. Vita, le cui infinite declinazioni vorrei poter innestare all’interno di un linguaggio basato sulla potenza simbolica delle immagini. Sono i versi, a questo punto, a divenire restituzione del reale in forma di parola e, se possibile, rappresentazione di un senso dotato di originalità. Non vi è dubbio che una delle accensioni poetiche di maggiore rilevanza sia costituita dalle ossessioni che ci abitano e che innervano, spesso sottotraccia, le opere di un autore; pensiamo, ad esempio, a ciò che Ted Hughes definiva “evento soggettivo di intensità visionaria”. Si tratta evidentemente di materiale emotivo che il poeta deve saper incanalare all’interno di un percorso attento anche alla diversificazione. Penso alla poesia come forma di espressione/comunicazione in grado di arrivare al lettore attraverso canali segreti destinati ad incontrare spazi nascosti della mente, luoghi del profondo densi di un magma sempre vitale. In ultimo, credo che scrivere in versi significhi, oltre che attivare ed esprimere delle riflessioni dai tratti filosofici ed esistenziali, anche cercare di suggerire/indurre la percezione dell’inconoscibile, di quell’ignoto che si colloca oltre la scienza, oltre le nostre possibilità di comprendere razionalmente.

Continua a leggere »


Benvenuto

Sei sul sito di Milanocosa, l'associazione culturale che svolge attività di promozione culturale secondo criteri di ricerca interdisciplinare con l'obiettivo di favorire la circolazione e il confronto fra linguaggi, ambiti e saperi diversi, spesso non comunicanti tra loro. - Libri