Elisabetta Sperandio

Elisabetta Sperandio

È nata a Milano dove vive e lavora.
E’ diplomata al liceo artistico e all’Accademia di Belle Arti di Brera con Mauro Reggiani e Domenico Purificato. Dal 1967 al 1973 ha trascorso lunghi soggiorni e periodi di studi in Austria e Germania conseguendo il Deutsche Sprachdiplom presso il Goethe Institut / Maximilian Universitat di Monaco (Baviera). Ha frequentato corsi di tecniche dell’incisione alla Sommerakademie di Salisburgo, i corsi di calcografia e di litografia all’Istituto d’Arte di Urbino e corsi di tecniche sperimentali Goetz presso la Scuola Internazionale di Grafica a Venezia, dove è stata anche assistente di Riccardo Licata al III corso speciale per artisti.
Ha frequentato corsi di pittura con Pierre Potet all’Accademie d’Eté a Nizza. Nel 1974 è stata invitata quale rappresentante italiana per la grafica alla Biennale delle Livings Arts a Johannesburg ed è stata segnalata da Everardo della Noce sul Bolaffi n11 catalogo della Grafica Italiana. Ha soggiornato dall’81 al ’90 nel sudest asiatico in particolare a Manila (Filippine) dove ha realizzato numerose opere. A testimonianza di questo periodo ha pubblicato con la Litoadma nel 1990 il quaderno di opere pittoriche e poesie “Out of Manila” e nel 1991 “L’incoscienza del desiderio” nella collana quaderni Rosa “edizioni Bianca&VoIta”.
Ha realizzato grandi pannelli murali per la Wurzburger Dolmetscherschule (Wuerzburg) in Germania e sue opere si trovano in arredi di negozi ed alberghi a Tripoli (Libia) e in Saudi Arabia, dato il suo linguaggio non strettamente figurativo.
Ha collaborato per diversi anni come grafica alla collana scientifica della casa editrice “Vita e Pensiero” (Università Cattolica di Milano).
Titolare di discipline artistiche per oltre vent’anni, si è occupata anche di design ed arredamento.
Ha esposto nelle principali città italiane e all’estero.
Da diversi anni si occupa di astrologia, riconoscendo come suo maestro Marco Pesatori, studioso e scrittore di fama internazionale ed in questo settore ha collaborato per tre anni con la rivista “Luna”, prima Editori Riuniti, poi Class Editori.

Mostre Personali salienti:
Galleria ‘ll Tribbio” Trieste 1968 e 1969 – Camera di Commercio di
Trento, Trento 1971 – Segno Grafico, Venezia, 1974 e 1976 – Il Salotto,
Como, 1974 – Centro dell’Incisione Alzaia Naviglio Grande, Milano 1975,
1981, 1984, 1986 e 1988 – First National City Bank, Roma 1976 – Citibank,
Milano, 1976, 1978, 1982 e 1983 – 9 Colonne (L’Adige), Trento, 1976, 1984
– Staats und Universitats Bibliothek, Amburgo, 1977 – La Nuova Sfera,
Milano, 1978 – Galleria Kapfer, Vienna 1978 – Il Mercante, 1980, 1984,
1987 – Freizeitstatte Garath, Dusseidorf 1983 – 9 Colonne (Giornale di
Brescia), Brescia, 1984 – 9 Colonne (Resto del Carlino) Bologna, 1984
– Galleria “La Rocchetta” Pavia, 1986 – Galleria Hatria,Bergamo
1987 – L’Oro di Noma, 1992 – L’Ariete, 1993 – “Arte e Magia”
Studio Panigati, Milano, 1997 – I Circolo Didattico, S. Donato Milanese:
“Così per gioco”; Percorso didattico ed interazione dell’arte
della pittrice con i bambini. Antologica di 54 opere. 1998-99 – Centro
Studi S. Pietro, Milano 2005

Mostre Collettive:
Ha partecipato a più di 300 mostre collettive, fra queste ricordiamo:
Scultura, Pittura, Grafica di Ricerca, Casinò di S. Remo, 1966
– VII Premio Joan Mirò, Barcellona, Spagna (segnalata) 1968 – 12
Premio Piazzetta, Sesto S. Giovanni, (segnalata) 1968 – XII Premío
Joan Mirò, Barcellona (segnalata)1972 – VIII Premio Joan Mirò,
Jíhlava, Cecoslovacchia (segnalata) 1972 – Galleria Cartesius,
Trieste (6 incisori sperimentali) 1976 – La mostra, diventata itinerante,
si è svolta nello stesso anno nel Centro Internazionale della Grafica,
Venezía – nel Centro dell’Incisione Alzaia Naviglio Grande, Milano
– nella Galleria ” Tutta grafica” di Torino e nella Galleria
Domenicani di Bolzano – Premio Bancarella, Pontremoli, 1977 – Washington
79, arte fiera, Washington D. C, 1979. – Medarodna Rastava, Pirano (ex
Jugoslavia) 1979 – XV edizione Premio Bice Bugatti,1984 (medaglia d’oro)
– Artefiera Bologna, 1984, 1988, 1989 – XVlll rassegna Premio Bice Bugatti,
Nova Milanese1985 (medaglia d’oro) – XIII rassegna Premio del disegno
Luigi Segantini, Nova Milanese, 1986 (premio acquisto) -.Ls.aL. (Istituto
d’arte lombarda) Palazzo Reale, Milano 1987 – Premio Santhià 1987,
(targa ) – New Gallery, Catania 1987 – Internazionale di Pittura Villa
Olmo, Como 1987 (medaglia d’argento) – Artfestival dell’Unità “Proposte”;
Palazzo della Triennale, 1982 – I Premio Paolo da Lomazzo, Lomazzo (Como),
segnalata, 1988 – Murart, “Un’opera d’arte su ogni casa” , Cadorago
come Arcumeggia, pannello di 150 x 200 cm. 1990, Cadorago Lario (Como)
– Omaggio a Mozart, Museo della Carta e della filigrana, Fabriano, 1993
– “Per Inciso”, La Meridiana, Balerna, Chiasso, 1994, 1995 –
Ex Libris, Villa Casnati, Bussero, Milano, 1997 – Arte al Femminile, Cascina
Roma, S, Donato Milanese, 1997 – Murart, grande murales a Cadorago Lario,
1999 – Pensieri d’Arte Galleria Scoglio di Quarto, 2000, 2001, 2002, Milano
– Mostra Attraversamenti, Bazart, Milano, 2003 – Mostra Attraversamenti
– atto secondo, Biblioteca di Dergano, Milano, 2003, – Art Innsbruch,
2004, 2005 – Lo Spazio artefatto, Biblioteca Gallaratese, Milano 2005
– Milanocosa, Poiein: Segni, Sensi, Suoni, Cascina Roma, S. Donato Milanese,
2005 – “Ex Voto”, Galleria Quintocortile, Milano, 2005 – Milanocosa,
Custodi di Parola, CRT-Teatro dell’Arte, Milano, 2006 ~ “Immagini
per un Quintetto”, Nuovo Aleph, Milano.

One comment

  1. Luigi Muraro vicenza ha detto:

    Buongiorno Betti le chiedo se Lei e’ stata a baselga di Piné Trento negli anni 60/62 eravamo una bella compagnia

Rispondi a Luigi Muraro vicenza Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Benvenuto

Sei sul sito di Milanocosa, l'associazione culturale che svolge attività di promozione culturale secondo criteri di ricerca interdisciplinare con l'obiettivo di favorire la circolazione e il confronto fra linguaggi, ambiti e saperi diversi, spesso non comunicanti tra loro. - Libri